Il Musil – Museo dell’Industria e del Lavoro e la Fondazione Luigi Micheletti, con il patrocinio del Comune di Brescia, in collaborazione con Fondazione Brescia Musei e con il contributo della Centrale del Latte di Brescia, organizzano un convegno di studi dal titolo “Puliamo L’Italia – Dall’Archeologia Industriale alla Rigenerazione del Territorio“.
Ingrandisci l'immagine

 

Il convegno si terrà Lunedì 14 e Martedì 15 Ottobre 2013 presso l’Auditorium Santa Giulia, Via Piamarta 4 a Brescia.

L’archeologia industriale ha colto in presa diretta la grande trasformazione che ha irreversibilmente modificato il volto delle città nei paesi di vecchia industrializzazione. Le fabbriche hanno chiuso, si sono spostate nel territorio o nei nuovi paesi manifatturieri. Archeologia industriale ha significato non semplice cancellazione ma anche riuso di siti e strutture dismesse. Un’operazione auspicabile e anche necessaria, se non altro per le dimensioni del patrimonio coinvolto, ma tutt’altro che facile dato l’impatto sull’ambiente e la salute di molte fabbriche dismesse.

Partendo dal caso difficile e complesso della “Caffaro” di Brescia, il Convegno intende mettere a fuoco le principali problematiche di un’ecologia industriale capace di coinvolgere conoscenze multidisciplinari, vicende ed esperienze italiane e europee, nella certezza che la bonifica e rigenerazione dei siti industriali inquinati sono un grande banco di prova per la democrazia e la ricerca, la partecipazione e i saperi tecnico-specialistici.

Il convegno si pone l’obiettivo di promuovere strutture di conservazione del patrimonio, archivi e banche dati, contrastando la tentazione di cancellare storie problematiche, che debbono essere conosciute per superarle in positivo. In tale contesto è auspicabile la costituzione di una rete nazionale tra le cittadinanze attive e i comitati che operano nei siti inquinati, promuovendo il passaggio da vittime della contaminazione a protagonisti della rinascita dei propri territori, che chiedono alle istituzioni ed al Governo di inserire finalmente questo grande problema nell’agenda politica.

Programma

Prima giornata – 14 Ottobre
Per un Piano nazionale di bonifica dei siti industriali inquinati

Mattino

  • 8:30 – Apertura
  • 9:00 – Inizio lavori
  • 9:30 – “Bonifica di siti contaminati e manutenzione ambientale nell’esperienza internazionale e italiana” –Walter Ganapini, Membro Onorario Comitato Scientifico, Agenzia Europea dell’Ambiente
  • 10:00 – “Salute umana nei siti inquinati in Italia” – Valerio Gennaro, epidemiologia ambientale, Istituto tumori Genova
  • 10:30 – “Risorse e strumenti per le bonifiche” – Roberto Ferrigno, consulente di Greenpeace
  • 11:00 – Pausa caffè
  • 11:15 – “Esperienze sociali a confronto: una Piattaforma per le bonifiche dalle proposte di Comitati, Associazioni, cittadini dei Siti inquinati”
    Gruppi di lavoro tematici su:

    • costruzione di una banca dati gestita dai Comitati: stato di attuazione del sito http://www.sinforma.org
    • aspetti legali (principio “chi inquina paga”, procedure risarcitorie, responsabilità penali,……)
    • gli aspetti sanitari (indagini epidemiologiche…)
    • bozza di piattaforma per un Piano nazionale delle bonifiche
  • 12:30 – Pausa pranzo (buffet)

Pomeriggio
Relazioni di gruppi, dibattito e approvazione di documenti conclusivi
Visita guidata al “Sito Caffaro”

 

Seconda giornata – 15 Ottobre
Esperienze europee, nazionali e il caso Caffaro

Mattino – Presiede Marino Ruzzenenti, Fondazione Luigi Micheletti

  • 9:00 – Esperienze europee
    “Bonifica e rigenerazione di aree industriali dismesse in Francia e Germania” – Renè Capovin, Museo dell’Industria e del Lavoro, Brescia
  • 9:45 – Esperienze italiane
    “La sostenibilità economica e sociale delle bonifiche. Il quadro nazionale e il caso Caffaro” – Andrea Di Stefano, responsabile comitato scientifico Esta – Associazione Economica e Sostenibilità, Direttore del mensile “Valori”
  • 10:30 – Pausa caffè
  • 10:45 – “Carbochimica e Cip di Fidenza” – Alessandra Bello, Direzione lavori bonifica del Sin di Fidenza
    “Acna di Cengio” – Stefano Leoni, ex commissario Sin Acna
  • 11:45 – Dibattito
  • 12:30 – Pausa pranzo (buffet)

Pomeriggio – Presiede Gianluigi Fondra, Asserrore all’Ambiente del Comune di Brescia
Bonificare i siti inquinati italiani: per quale riutilizzo?

  • 14:30 – “La ricerca storica come condizione imprescindibile per affrontare il problema emerito delle aeree industriali inquinate” – Giorgio Nebbia, professore emerito dell’Università di Bari
  • 15:30 – “Il ruolo dell’informazione per un’opinione pubblica consapevole del rischio” – Riccardo Iacona, direttore di “Presadiretta” Rai3
  • 16:00 – “La piattaforma dei Comitati per in Piano nazionale di bonifica” – Portavoce dei Comitati
  • 16:15 – Dibattito
  • 17:00 – “Linee di azione del Ministero” – Andrea Orlando, Ministro dell’ Ambiente
  • 18:00 – Conclusioni – Pier Paolo Poggio, Direttore della Fondazione Luigi Micheletti

 

Per informazioni:
Fondazione Luigi Micheletti
Via Cairoli 9 – 25122 Brescia – Tel. 030.48578 – Fax. 030 45203
Cell. 320 6359812 (Marino Ruzzenenti) – 338 5898620 (Pier Paolo Poggio)
micheletti@fondazionemicheletti.it
Fondazione Luigi Micheletti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...